2800 Sport Nazionale

Motore: anteriore in linea; derivazione Fiat 2800; monoblocco in ghisa, testa in lega leggera Cilindri: 6 in linea Alesaggio e corsa: 82 x 90 mm Cilindrata totale: 2852 cc Potenza massima: 110 CV a 4.800 giri/minuto Lubrificazione: forzata a carter umido con pompa di mandata Raffreddamento: ad acqua con circolazione forzata Distribuzione: ad aste e bilancieri con albero a camme laterale nel basamento Alimentazione: 3 carburatori Weber Accensione: singola con batteria e spinterogeno Frizione: monodisco a secco Cambio: a 4 rapporti e retromarcia Telaio: a longheroni in lamiera d’acciaio stampata con traverse di irrigidimento, derivazione Fiat 2800 modificato Sospensione anteriore: a ruote indipendenti con triangoli trasversali inferiori, braccio oscillante superiore, molle elicoidali ed ammortizzatori idraulici racchiusi, a bagno d’olio, in scatole verticali fissate al telaio Sospensione posteriore: a ponte rigido con balestre longitudinali, ammortizzatori idraulici, barra stabilizzatrice Freni: a tamburo sulle ruote Passo: 3.200 mm Carreggiate: anteriore 1.452 mm; posteriore 1.460 mm Pneumatici: anteriori 6,50-18; posteriori 6,50-18 Carrozzeria: biposto aperta in alluminio Peso a secco: 1.100 kg Periodo di produzione: 1939